en flag
zh flag
cs flag
fr flag
de flag
it flag
ja flag
pt flag
ru flag
es flag
tr flag
Voiced by Amazon Polly

JMJ

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. - Amen

Oh, mio Preziosissimo e Adorabile Gesù, quanto profondamente hai sofferto per riscattarci da noi stessi, ma quanto poco noi peccatori miserabili e ingrati siamo disposti a sopportare per evitare di soccombere anche alle più piccole tentazioni. Infatti, senza la Tua volontà, noi anime terribili non possiamo fare a meno di cadere nel peccato, eppure noi - che siamo impotenti di salvare noi stessi - sembriamo così spesso rifiutare la grande Grazia della Salvezza che sei morto per dare a noi indegni servitori dei Tuoi. Perché ci allontaniamo dalla Tua Infinita Misericordia per ottenere qualche sfuggente fantasia mondana? Perché noi, la più miserabile delle tue creature, non corriamo nel tuo abbraccio amorevole, ma verso le fredde trappole del diavolo con una tale frequenza incessante? Perché noi anime malvagie e peccaminose scegliamo così spesso di causarti una sofferenza maggiore attraverso la nostra infinita e sempre crescente depravazione? O Signore, se tu ci impedisci di cadere nel più grande dei peccati, noi rifiuteremmo ancora Te e la Tua promessa di salvezza per nient'altro che un goccio di guadagno materiale o carnale. Piacere. Per questo ti prego, mio Signore, mio Dio, attraverso l'intercessione e le preghiere della Tua Santissima e Beata Madre che non manca mai di soccorrere i Tuoi servi quando gridiamo ardentemente a Lei, prendi da noi, i Tuoi servitori pietosi, deboli e non meritevoli, tutte le grandi tentazioni. Noi non siamo che piccole anime incapaci di resistere a quelle grandi tentazioni e vizi con cui forgiate i Tuoi Santi più celebri e santi attraverso la loro resitione e perseveranza, per Sua Grazia, contro gli attacchi del Diavolo che Lei concede per il loro beneficio spirituale. Invece, ti supplico abbondantemente, mio Signore, manda noi che conosciamo noi stessi come anime deboli e deboli solo le più piccole e semplici delle prove, perché queste saranno tutto ciò che possiamo sopportare. Ci impedisca di desiderare ciò che è per quelle anime più grandi, in modo che noi, che a differenza dei Tuoi Santi, siamo più incapaci di mantenerci puri e senza peccato quando messi a dura prova, possiamo esercitare la nostra fede contro ciò che noi miserabili, e la maggior parte degli schiavi ingrati può sperare - con l'aiuto della Tua Grazia - per rimanere vigili e resistere. Attraverso queste piccole prove in cui anime più grandi e più sante di noi si limiterebbero a schernire ma che pongono per noi piccole anime, tali ostacoli insormontabili ci guidano affinché possiamo essere resi più puri e santi crescendo nella nostra fede e capacità di servirVi in modi più significativi e sacri. Fino ad allora, Mio Santissimo Amore, tienici al sicuro da queste grandi tentazioni, ti prego, e che la nostra lotta contro queste prove spesso dimenticate e apparentemente insignificanti, unendole al Tuo Sacrificio Perfetto e dopo che le mani della nostra Beata Madre le abbelliranno, sia fatta proficue offerte a Tu, nostro Dio. Contro le più piccole tentazioni, tienici costantemente vigili, mio Santissimo Signore, affinché possiamo crescere - se è la Tua volontà - fino a diventare servi capaci di subire prove ancora più grandi per la Tua Gloria. E se non è la Tua Volonta' per noi che dovremmo prendere su di noi queste gesta che si adattano solo ai Tuoi giganti spirituali, e se tu consideri meglio per il nostro progresso spirituale che dobbiamo lottare solo contro queste piccole tentazioni per tutti i nostri giorni, accettare il nostro umile sacrificio e i nostri sforzi pietosi e benedirci, io... Ti prego, con la prudenza di non cercare prove più grandi di quelle contro cui ci hai giudicati degni di combattere, e ti prego, mio Signore, soddisfatto della sorte che ci hai gettato nella Tua infinita saggezza quando ci hai creati. Impedisci di cercare di volare con i santi quando ancora combattiamo per contorcerci con i vermi. Che tu ci tenga sempre umili e devoti a Te solo, mio Dio, e soddisfatti di tutto ciò che ci consideri degni di ricevere e contro cui hai trovato solo per noi la lotta. - Amen.

Cari fratelli e sorelle in Cristo,

Mentre mi siedo per scrivere questa lettera di settimane mi ritrovo a riflettere ancora una volta sull'edizione di studio del manuale spirituale di Santa Teresa sulla preghiera «La Via della Perfezione» pubblicato dall'Istituto di Studi Carmelitani. Continuando a meditare sui capitoli iniziali, la seguente domanda è la scintilla dell'ingresso di oggi:

«Quali sono alcune delle piccole tentazioni che oggi sono forse così comuni da dedicare poca attenzione a loro?»

Affronterò questa questione in modo più diretto, forse, in una futura voce; tuttavia, ciò che mi ha colpito come più prezioso da condividere oggi è stato quanto siamo totalmente incapaci noi piccole anime di resistere anche alla più piccola tentazione. Le tentazioni comuni del mondo - quelle tentazioni che persone più sante di quanto non troveremmo ancora una piccola sfida a cui resistere - sono per noi i nemici più pericolosi e devastanti della nostra vita spirituale. Spesso - anche se certamente non sempre - noi piccole anime siamo benedetti da un profondo amore per il nostro Signore che ci permette la benedizione di mantenere una vita spirituale attiva e devota. Troviamo facile mantenerci casti, evitare la pornografia e altre devianze sessuali, mantenere i nostri obblighi religiosi e spirituali - sia quelli imposti dalla Chiesa che quelli presi sotto la guida dei nostri direttori spirituali - e vigilare sulla nostra lingua e sul modo in cui mostriamo carità e carità. benevolenza verso gli altri; tuttavia, è a causa della nostra debolezza e della nostra natura debole che Dio non ci mette alla prova con queste prove più grandi. Egli ci conosce troppo deboli per resistere a loro se ci dimostrasse con loro, e sa quanto sia grande il nostro bisogno delle grazie contenute in una vita spirituale devota, se vogliamo resistere alle prove con le quali Egli ci conosce umili e miti servitori dei Suoi capaci di resistere per il nostro bene spirituale. Tuttavia, è perché molti sono molto più grandi di noi piccole anime pietose che i nostri sacerdoti, vescovi e diaconi ci offrono così spesso una guida sui peccati e sulle tentazioni più atroci. Il Signore mette alla prova le grandi anime con grandi prove e i deboli controllano con la più piccola delle prove; tuttavia, per ciascuno, le loro prove sono esattamente ciò che li spingerà al più alto livello di vita spirituale ritenuto adatto a loro da Dio. Pertanto, noi che siamo così piccoli dovremmo rimanere sempre più vigili nella nostra difesa contro quei peccati che distruggono così facilmente il più piccolo tra noi, ma siamo quelli di cui si parla meno. Rimanete sempre vigili, fratelli e sorelle, e pensate di non essere capaci di imprese più grandi di quelle verso cui Dio ha ritenuto opportuno guidarvi. Stai attento, dunque, sempre di più, e proteggi vigile contro quelle prove apparentemente piccole, così familiari e insignificanti, che sembrano ovvie e non meritano alcuna menzione o avvertimento a coloro che sono più avanzati di noi miserabili e ignobili anime.

Noi peccatori infedeli dobbiamo custodire severamente le porte delle nostre anime perché siamo tenuti dalla Grazia di Dio dalle più gravi tentazioni di questo mondo e quindi è nei nostri momenti di apparentemente più grande forza spirituale che il più basso dei servitori di Satana colpirà trovando l'ingresso al Tempio da un immaginava di essere definitivamente chiusa e quindi non giustificava l'occhio vigile di una sentinella. Il nostro benedetto Signore sa quanto diventeremmo assolutamente disgustosi se avesse mandato su di noi i Suoi più grandi demoni. Noi umili e deboli schiavi verremmo schiacciati istantaneamente e lasciati alle scelte degli spiriti empi più malvagi se anche solo per un momento provassimo a resistere a ciò che Dio sfida i Suoi servitori più grandi ancora minori. di noi. Nella Sua grande e perfetta Misericordia Egli ci tiene lontani dal fronte della Guerra Spirituale che viene condotta incessantemente dai Suoi fedeli servitori che Egli mette alla prova nelle trincee di grande peccato, vizio e tentazione contro le onde di coloro che servono i Suoi angeli caduti e depravati e contro i quali noi piccole anime non abbiamo la speranza di prevalere.

Tuttavia, non pensare di essere al sicuro, anima cristiana, solo perché Dio ti ha messo dietro le linee protettive della Sua Santa e Cattolica Chiesa, perché Dio ha ancora rivendicato la tua anima per Sé e nessuno dei Suoi schiavi - nemmeno i più miserabili e miscredenti come noi - potrà rimanere immesso alla prova. Nella perfetta conoscenza dei nostri Signori, Egli forgia prove e tentazioni adeguate a ciascuno dei Suoi servitori rispetto alle loro abilità individuali e che, anche se piccoli e apparentemente non hanno alcuna conseguenza, spingeranno ciascuno dei Suoi schiavi verso il nostro vertice spirituale se solo noi confidiamo in Lui e restiamo fedeli. Come il lavoro di un commerciante può sembrare facile ad un altro mestiere che non conosce la complessità dell'occupazione del primo, così è anche l'opera di Dio per ciascuno dei Suoi servi. Pertanto, anche se il mezzo con cui nostro Signore permette a piccole e mite anime di soffrire per la Sua Gloria e per il nostro beneficio spirituale può sembrare agli altri ma un semplice inconveniente, noi piccole anime sappiamo veramente quanto siano dannose queste piccole tentazioni per noi peccatori infedeli. Sappiamo che per noi è difficile resistere quanto la profonda avidità, l'orgoglio gonfio e le più miserabili e lussuriose tentazioni carnali sono per coloro che il nostro Signore ha scelto per altezze spirituali superiori e molto più grandi. Se ci permettiamo di allontanarci da nostro Signore per un momento, se ci lasciamo cadere dalla Sua Grazia solo per il tempo di un respiro, potremmo perdere tutto a causa di ciò che, per anime più grandi di noi, avrebbe semplicemente bisogno di essere tolto dalla loro mente. Non dobbiamo confondere la grazia dell'amore e della devozione per il nostro Signore con la realizzazione spirituale. È a causa della nostra debolezza che Egli ci dona con un così profondo desiderio spirituale di unione con Lui.

Quante volte ci concediamo il lusso di qualche altro momento di riposo sotto le nostre copertine solo per trovare quei brevi e fugaci momenti che diventano inosservati in un'altra Messa non presenziata? Che terribile quando ci ricompensiamo con la spesa del nostro tempo libero per qualche passatempo frivolo e mondano invece di spendere quel tempo prezioso in sforzi fecondi e spirituali! Vale davvero la pena rischiare la felicità eterna per poter godere del piacere carnale temporaneo di uno sguardo lussurioso se single o l'eccitazione del flirt adultero se sposati?

Mio adorabile e misericordioso Signore quante volte ci allontaniamo da te guidati da una passione sciocca e fugace. Noi piccole anime che ci sforziamo così diligentemente di essere dedicate a voi, che diciamo il nostro Rosario quotidiano, che assistiamo fedelmente alla Messa ogni mattina, che leggiamo e scrivono spesso su argomenti spirituali, che visitano il più spesso possibile nelle cappelle di adorazione di tutto il mondo Tu nel Santissimo Sacramento, noi deboli e deboli anime che vi prendiamo la grande grazia di poter vivere una vita feconda e spirituale - vite che così spesso il vostro più grande dei Santi ha dovuto lottare ogni giorno per mantenere - cadiamo così spesso nell'orgoglio spirituale e pensare noi stessi capaci di rinunciare alle nostre difese contro le tentazioni inferiori e spesso trascurate di questo mondo. Noi cadiamo nell'orgoglio spirituale pensando noi stessi responsabili delle grazie che ci sono state date solo da Te, affinché possiamo crescere nella santità e rimanere vigili nella nostra devozione e servizio a Te, mio Dio. Pregaci dunque, mio Signore, di non dimenticare mai più che è solo a causa della nostra debolezza, e non a causa di alcuna azione significativa o buona compiuta da parte nostra, che tu faccia ciò che non è facile per noi. È perché avete ritenuto per noi piccole anime una sfida abbastanza facile che ci avete graziato con amore, devozione e fiducia in Te. Solo con queste grazie poco servite, queste grazie che troppo spesso sprechiamo e sperperiamo, ci è permesso di essere benedetti con una vita spirituale attiva senza la quale cadremmo in una grande depravazione, e il vizio di tentazioni così piccoli altri difficilmente si accorgeranno di essere tentati. Non pensiamo, anzi, il mio Dio proibisce di entrare mai nella nostra mente, che siamo responsabili di qualsiasi bene che ci avete donato nella nostra vita e ci avete permesso di compiere e quindi cominciare a pensare di essere capaci di volare con i vostri giganti spirituali. Invece, mio Signore, tienici sempre attenti alla nostra miseria assoluta e incapacità per qualsiasi cosa valga, in modo che non solo ci rendiamo conto della profonda necessità che noi piccole anime abbiamo di mantenere, per Vostra Grazia, una vita devota e spirituale per tenerci al sicuro dai più vili, eppure la più piccole, tentazioni del mondo. Teneteci vigili, nostro Salvatore, contro le tentazioni quotidiane che avete ritenuto idonei strumenti con cui il Diavolo metterà alla prova i vostri servitori più piccoli, più deboli e più infedeli. Teneteci sempre consapevoli della nostra miserabile natura e quindi sempre aderenti a Voi contro le tentazioni della vita mondana e quotidiana che pongono sfide così significative a noi piccoli e miserabili peccatori. - Amen

Perciò, noi che siamo i più deboli saremo messi alla prova da ciò che sembra più semplice, e le più dure tentazioni metteranno alla prova coloro che sono forti e santi, a differenza di noi, ma tutti combatteranno, e tutti noi certamente inciamperemo, e questo è il motivo per cui, fratelli e sorelle, anche noi piccole anime dobbiamo mai allontanarsi dal nostro Dio, mai lasciarsi cadere anche nei più piccoli peccati, e mai pensare di essere sicuri perché manteniamo una vita spirituale devota o assistiamo alla Messa quotidiana. Il Signore ci concede tali benedizioni perché noi, nella nostra debolezza, ne abbiamo ancora più bisogno. Un'anima sana può salire ad altezze impensabili, ma noi ammalati, depravati, miserabili, contorti e malvagi anime dovremmo essere più che felici che il nostro Signore ci abbia chiamati alla Sua Chiesa e non dovremmo mai cercare ciò che è al di là della Egli, nella Sua perfetta sapienza, ci ha ritenuto utile nel nostro sviluppo spirituale; perché, invece di portarci benefici, esagerare nei nostri esercizi spirituali e nelle nostre devozioni porterà alla rovina del più alto grado. Non abbassare la guardia per un momento! Per noi, piccole anime che Dio ha benedetto con il cuore amorevole dei bambini, saremo continuamente messi alla prova da tentazioni di fronte alle quali anche un bambino in età riderebbe. Allah concede riposo e riposo a coloro che Egli mette alla prova con la più severa prova. Le consolazioni spirituali sono tregua concesse solo a coloro che Dio intende usare come Suo più glorioso dei Santi, poiché Egli sa che la severità delle loro prove più tassative li condurrebbe alla rovina proprio come la più piccola delle prove distruggerà noi. Piccole anime. Contro le nostre tracce, tuttavia, non ci può essere tregua se non morte perché non c'è altra via di fuga da questo mondo, ed è proprio per la lotta della vita quotidiana mondana del nostro esilio qui sulla terra che il nostro benedetto Signore ha scelto di metterci alla prova peccatori deboli e miserabili. Eppure c'è ancora speranza di dolcezza qui sulla terra, fratelli e sorelle, una dolcezza di sofferenza resa bella attraverso l'unione di essa con il più perfetto e santo sacrificio di Nostro Signore Gesù Cristo. Correte da Lui, fratelli miei. Correte da Lui, mie sorelle. Affrettatevi ad abbracciare i nostri Signori come una bambina corre tra le braccia di suo padre quando trova il mondo troppo fantastico, troppo spaventoso, troppo buio da sopportare. Nostro Signore proteggerà i Suoi figlioli e renderà feconda la nostra sofferenza quando la unisce al Suo Santo Sacrificio. Correte a Lui e non guardate la grandezza delle prove superate dai vostri Fratelli e Sorelle. Lasciate che ciascuno la propria sofferenza e confidi che la nostra sia sufficiente per il nostro Signore per forgiare noi piccole anime, per Sua Grazia, in servitori adeguati e accettabili nel Suo Regno. Sappiate, o anime cristiane, che Dio ci ha inviato solo ciò che è necessario per trasformare la nostra vita umile e miserabile in sacrifici adatti e degni da offrire a Lui.

Non cerchiamo dunque, mio Signore, nel nostro zelo spirituale e nel nostro entusiasmo smarrito cerchiamo di comportarci come se sapessimo meglio di Te, che tutto conosce e supera la ricerca di prove e tentazioni molto più grandi di quanto tu ti renda conto che siamo capaci di resistere. Il nostro desiderio di apparire santi a coloro che sono sulla terra non ci costringa ad allontanarci da quel cammino che Tu hai voluto farci percorrere. Eliminare veramente questi miserabili pensieri di orgoglio e vanità dalle nostre menti non appena cominciano a sferrare i loro vile attacchi contro la nostra natura debole e debole. Sii umili, mio Signore, mio Dio, e tienici soddisfatti della posizione che ci hai creato per riempire il Tuo Regno, perché essere il più basso dei cieli è meglio che essere i migliori agli occhi degli uomini. Cerchiamo di essere soddisfatti di tutto quello che hai scelto per donarci il Signore e di impedirci di desiderare ciò che Tu sai essere dannoso e inadatto per le anime, poco quanto le nostre. - Amen.

Chiudiamo questa lettera, miei cari Fratelli e Sorelle in Cristo, con una preghiera del Piccolo Uffizio della nostra Beata Vergine Maria, implorandola e pregandola di intercedere per noi presso Suo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, affinché non possiamo mai cercare di spingerci oltre ciò che il nostro Signore ritiene opportuno per noi e che restiamo sempre consapevoli della vera umiltà della nostra condizione e del bisogno di Nostro Signore se dobbiamo resistere anche alle più piccole tentazioni qui sulla terra per poter entrare nel Suo Regno e godere della vita eterna con Lui in cielo:

Perdona, o Signore, ti supplichiamo, i peccati dei Tuoi servi, affinché noi che non possiamo diventare graditi a Te dalle nostre azioni, possiamo essere salvati dalla supplica della Madre del Tuo Figlio nostro Signore, che vive e regna con Te nell'unità dello Spirito Santo, Dio, mondo senza fine. - Amen.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. - Amen.

Written by Author
I write this blog anonymously so as not to tempt myself, who is so very weak, with social status or the other common pitfalls that come with engaging publicly. If the writings posted should bear any fruit it is by the Grace of God alone.